Fusion or con-fusion Fusione comuni Valsamoggia: rivoluzione epocale, ma non per la partecipazione



Le Amministrazioni dei 5 comuni della Valsamoggia hanno dato avvio, con la presentazione ai consiglieri nel giugno 2011 di uno “Studio di fattibilità”, ad una serie di incontri con consiglieri comunali, forze politiche e sindacali, realtà produttive e associative, cittadini, addetti della pubblica amministrazione, con l’obiettivo di valutare l’opportunità di giungere ad una “Fusione” dei 5 comuni in uno solo.
Questo, pare, nel rispetto di quanto previsto dai programmi elettorali delle forze politiche che governano i nostri territori.

            Le forze politiche di opposizione da noi rappresentate, cioè le liste civiche presenti in 4 dei cinque comuni, che aderiscono al Coordinamento Liste di Cittadini MO-BO, hanno a suo tempo (settembre 2010) accolto quasi all’unanimità nei Consigli comunali la proposta di affidare il compito di un’ indagine e conseguente stesura di uno “Studio di fattibilità” alla SPISA (Scuola Specializzazione Studi Amministrazione Pubblica dell’Università di Bologna).
continua a leggere

7 commenti:

  1. pare abbastanza imbarazzante cercare di aprire una discussione nel merito e ritrovarsi sempre contro al muro impallinati dal fuoco dei fedeli. Un ritorno al medioevo.

    RispondiElimina
  2. impallinati...chissà come mai? Tutto nasce dall'alto dlle vostre convinzioni...ma quando cambierete signori del PD?

    RispondiElimina
  3. autosufficienza, supponenza, un po' di arteriosclerosi intergenerazionale. Vecchi di tutte le età impegnati a governare un mondo che appare insalvabile ma che difendono perchè sono l'unico che riescono ad immaginare ed a sognare. Conservatori mal conservati.

    RispondiElimina
  4. si si. Borghesucci con villa con piscina alla guida del partito dei costruttori e dei pensionati, dei lavoratori e degli speculatori. Ecco perchè diventa il partito dei si ma.....

    RispondiElimina
  5. siamo sicuri che sta fusione sia così al centro dei bisogni, dei pensieri, dei sogni delle nostre comunità?

    RispondiElimina
  6. un politicamente annoiato13 dicembre 2011 12:47

    quanto poco mi appassiona questa discussione..

    RispondiElimina
  7. Perchè il vero problema è: A cosa serve l'unione dei cinque comuni. Forse perchè, come sempre nella sinistra si devono inseguire le mode e possibilmente arrivare per primi: i primi della classe. Salvo poi accorgersi che cambia poco o nulla.

    RispondiElimina